Blog: http://ciromonacella.ilcannocchiale.it

Prodi si è dimesso. Ne mancano altri novecento.

 

La che segue sarà una attenta disamina sull’attuale situazione politica italiana. Indi per cui saranno quivi trattati nei minimi, nei miserrimi, particolari i due principali scenari. Il primo, senz’altro il più comodo, contiene però in sé un germe di leggera sconnessione… com’un paradosso, ma senz’osso. Il secondo, più complesso ma di maggior durata, necessita di pazienza, dedizione, e spirito d’iniziativa – tutti pregi che la nostra classe politica ha smesso di avere più o meno da xx anni (lo so che non si legge il numero, ma è a due cifre, e già è assai).

 

Scenario a)

Prodi è caduto. Il governo è caduto. Prodi e il governo coincidono. Si da che o l’Italia è senza governo o Prodi non è affatto caduto. Tutt’al più: elezioni anticipate e manto stradale rifatto.

 

Scenario b)

Poi Prodi è caduto. I possibili scenari, i possibili scenari, i possibili scenari. E ancora i possibili scenari, la sfiducia certificata, e i possibili scenari dei 161 brindanti contrari contro i 1 senatori astenuti, il senato non approva, ma certifica l’apertura dei possibili scenari. Dunque è davvero caduto: da qui i possibili scenari e il margine d’azione, e la legge elettorale e il governo tecnico, artistico, tecnico. I possibili scenari, il telone s’apre, da lì uno sputo, un chitemmuorto, uno sviene di qua l’altro di là (è sempre preferibile che due possessori di crani svengano in opposte direzioni onde evitare che i due crani convergano politicamente in un abnorme e fallico bernoccolo). Ma perché? Ma perché Nuccio Cusumano, dico io, dovrebbe essere una merda? Come o cosa o chi e con cosa avrebbe reso possibile l’ingresso di una merda nel luogo più etc. e storicamente più importante etc. che più di ogni altro monumento etc. etc.? Perché questo vecchino è stato sballottato e odiato, e svenuto? Chi diavolo l’ha svenuto? Qual diavolo? C’è qualche grossissima ragione di natura personale? Un dramma romantico, un dramma d’onore s’è inscenato alle nostre spalle e soprattutto a quelle di Romano Prodi? Qualche parente messa incinta dopo scavalcamento di mura di convento e promesse tradite e lettere d’amore notturne e infuocanti? C’è un vecchio duello che alimenta quest’odio? Una pistola che volontariamente mira alla spalla e attende la clemenza ravveduta dell’altra? L’altra pistola spara al cuore? Ma perché spara al cuore, dritto lì? C’è dietro un’occulta manovra di Bersani (Samuele)? Che fine hanno fatto i 3 senatori dell’udeur che Prodi ha perso? Dov’era quando li ha visti l’ultima volta? Aveva mica fame? Perché questa violenza contro Cusumano? Ma è seria, ragionata, tutta questa roba in parlamento (luogo più etc. e storicamente più importante etc. che più di ogni altro monumento etc etc)? Se esistono dei motivi per prenderla così male io devo saperlo. Io devo. Anche perché cavare una singola merda dalla fogna è affare o impossibile o adatto al merdaiuolo.

'O Munaciell'

Pubblicato il 25/1/2008 alle 0.2 nella rubrica 'O Munaciell'.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web