Blog: http://ciromonacella.ilcannocchiale.it

lo sciamano non tira lo sciacquone

La condizione ottimale per una nerboruta amministrazione del potere è l’ignoranza del sottoposto. L’uomo infatti, in condizione di indecifrabilità sensoriale o logica, è per natura disposto alla fiducia – ove non fede – verso l’uomo che afferma e a suo modo prova di possedere una rotta, un orientamento. Curioso e allo stesso tempo giustificabile è il fatto che a battersi in favore di una percezione della realtà come indecifrabile magma sia – e sia stato sempre nel corso nella storia – l’uomo che gode dei piaceri della posizione di superiorità a qualsiasi livello la linea della normalità – il pelo dell’acqua – si riscontri. Ad esempio, nelle province remote e nei piccoli borghi (parliamo qui di un livello d’acqua in evidente bassa marea) vige ancora la credenza del malocchio e la relativa capacità di alcune sapienti vecchine di eliminare o contrastarne gli effetti mediante un preciso rituale; è tramite questo rituale che la vecchina si pone in una posizione leggermente ma nettamente rialzata rispetto alla comunità, e da tale posizione, giurando sull’esistenza del malocchio, ottiene quel soprappiù di rispetto e/o audienza. Se ci spostiamo ad un livello d’alta marea, ma proprio dove l’acqua infradicia la carotide, troviamo il culmine della stregoneria, la sola magia che sia sopravvissuta in integro stato alla fatale secca illuminista: la chiesa cattolica e il far da sciamano del prete e del pontefice in testa. Cioè la metamorfosi naturale che dal rispetto o dall'audienza conduce al potere. Ebbene, non è un caso che il pontefice abbia l’ardire di scagliarsi contro l’illuminismo né bisogna farne scalpore. Poiché il processo innescato da quel turbinio di ribellione all’imbalsamazione del cervello in vita ha forzato l’uomo a comprendere che la realtà è decifrabile attraverso leggi fisiche e chimiche in ogni suo aspetto.

La decifrabilità è sottrazione di potere dalle mani del potente.

Pubblicato il 1/12/2007 alle 0.42 nella rubrica mirada pirata.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web