Blog: http://ciromonacella.ilcannocchiale.it

Pr(e/o)(mo/po)(ni/si)zione causale

   
        ambizione, verdirosi

Abbiate pazienza. Io mi mangio le unghie. Che già questo mi mangio è troppo colorito e ci insegnano che non va usato… perché mangiare di rado è d’uso riflessivo tranne, appunto, nel caso delle unghie che non andiamo certo a chiedere in prestito o a pagare al salumiere. Tutto filerebbe se non fosse per il fatto che tecnicamente le unghie non si mangiano: si spezzano, poi se le ingoi vuol dire che hai seri problemi in capoccia, o ne avrai allo stomaco. Io, le unghie, le stacco coi denti e le uso per inchiodare alla parete brandelli di carta igienica su cui scrivo pensierini.
Oggi mi esercitavo sulla proposizione causale, ed ho scritto: “poiché fra un po’ scadranno i mandati di Bush e Putin, non pochi iraniani saranno morti prima di quel po’ ”.
E’ corretta?

 

Pubblicato il 12/2/2007 alle 23.52 nella rubrica mirada pirata.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web