Blog: http://ciromonacella.ilcannocchiale.it

La palla è quadrata /3

Più rispetto per gli ultràs,
 
                            
                                        "Merda eri, merda ritornerai". Di Giordano Curreri

Così recita un muro poco distante da casa mia, con lettere azzurre e stilizzate. Io lo guardo con la stessa paralisi che mi piglia di fronte a un quadro che mi sforzo di capire per decidere se sia merda o pan grattato: più rispetto? Anzitutto questo trattare la categoria come fosse una categoria mi stizza non poco. Ma poi ‘sto rispetto da chi lo vogliono? E a che fine? Lo vogliono da quelli che non vanno allo stadio perché ci stanno loro in presidio? O dai poliziotti che vengono ingaggiati? O da quelli del commissariato di Napoli che qualche mese fa hanno subito un vero e proprio agguato?
Ho conosciuto di striscio qualche fanatico del pallone. Qualche religioso del pallone, e con dolore ho scoperto non che la semidivinità di Diego non è più vigente. Non so spiegarmelo, ma costoro nutrono un’antica malevolenza verso le forze dell’ordine, ed è un’ostilità genuina e senza bisogno di giustificazioni né razionali né di fede. Il tifoso odia il poliziotto, punto. Lo odia quasi a mettere le mani avanti, quasi a sapere che nel suo essere ottuso debba annidarsi per forza un seme d’illegalità, così lo odia in anticipo: si abitua ad odiarlo prima che venga beccato con le mani sulla bombetta. Ebbene, questa capacità premonitrice parrebbe testimoniare una certa attività cerebrale nell’uomo oggetto d’esame, ciononostante basta, a respingere questa ipotesi, riconoscere quanta poca partecipazione razionale avvenga nell’adesione a quello che è in tutto e per tutto un costume. Non per questo meno tragico, e meno stronzo. Ma proprio qui giunge la botta: un uomo che aderisce così acriticamente a un costume, trascurando la provocatoria adesione per fede cui accennavo poco fa, non può essere considerato capace di intendere altro dal costume del gruppo nel quale trova gratificazione. Un po’ come la punta dell’onda che non può, perché deficia di spinta propria, andar contro corrente. Così, un po’ di pipì, è l’ultrà. E rassegniamoci al fatto che non cambierà stile di vita come un homo sapiens cambia idea: l’idea nell’onda manca, ma in compenso, specie d’estate, qualche stronzo a galla lo si trova.

Pubblicato il 6/2/2007 alle 19.58 nella rubrica sport.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web