.
Annunci online

ciromonacella
'o munaciello


mirada pirata


13 dicembre 2007

bisogna essere cattivi, cattivi e intransigenti

No, è che sto studiando. Poi parallelamente mi viene da mettere in discussione molte cose, di più: mi viene da smezzarle prima della discussione. Ernie? Sì, potrebbe. È che non se ne può più. Fa bene leggere considerazioni su certe epoche a distanza di epoche, allena l’obiettività, aliena. Certo allora, se è così proprio ernie. Abbiamo questo ometto livido che resiste sulla scena come un affamato, grasso, appeso alla cordicella dorata del sipario, affannoso e sorridente, affanni e denti unge la terra dove cammina e l’erba ci cresce folta. Ma puzza l’erba e non di erba. Beh? Che è? Armato rosso mi sono svegliato. Il punto non è puntare o non puntare punti intellegibili, fatti fattuabili, prove dimostrabili. Il punto è che a un certo grado di esposizione bisognerebbe essere lievi, depersonalizzati, come carta igienica pulita. Il punto è che un popolo che abbia un briciolo di capacità critica strapperebbe via senza remore alla prima promessa o ombra o presunzione di sgommata di merda – vista la posta in gioco. Invece no. La coscienza critica annega in masturbatorie riflessioni di fiducia, di fede. Riflessioni di fede… come ci sfotte la vita!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi

permalink | inviato da ciromonacella il 13/12/2007 alle 12:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


12 dicembre 2007

tiritir tiritiro

Dai, ragazzi, tutt’un coro (ah, voi laggiù… se poteste accennare un risicatissimo tremoliccio di voce, tipo commozione ma un po' di più... ecco un po’ di più). Siamo pronti? Via!

 

 sì sì certochessì, siete proprio la spina dorsale del paese,

 siete come gli Appennini e anzi di più senza diminutivi,

 siete il midollo d’Italia (e chissà se davvero c’è in ciò vanto)…

 

però mo nun ce scassate cchiù ‘o cazz.




permalink | inviato da ciromonacella il 12/12/2007 alle 15:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa


7 dicembre 2007

di bocca

Soprattutto l’idea di aggettivare il vulcano, “buono” lo chiamano, per fare evidenza di quell’altro, di vulcano. Per, vincolandosi al mito, trarne stabilità o fondamento. Si pitta un ombelicale nell’aria, al minor sfregio un parto gemellare. Non una voce a sussurrare quanto il cattivo sia stato indispensabile per l’ingegno della nostra terra, dei sali e dei sassi e delle albicocche e d’altre dorature. No, la bontà scorre unta sulle pendici d’asfalto, un sacco di plastica trasparente soffoca il respiro e sfoca quei quattro denti d’un sorriso. Ma è dentro, nelle viscere, che immaginare un cuore commerciabile schiaffeggia il mito. E fa schifo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vulcano buono nola

permalink | inviato da ciromonacella il 7/12/2007 alle 11:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa


3 dicembre 2007

il fascino della lirica colpisce ancora

Diciamo che il Labouratorio più che situazionista parte leggermente impreciso. Veste un’epigrafe per cui pecca proprio dove il buon giornalista soffre il peggior incubo: la verifica delle fonti. La citazione che apre il numero zero è tratta da Pulp Fiction (nel sito campeggia infatti una bella foto chiarificatrice e fin qui ci siamo, ma non basta e lo vedremo fra poco) e suona così “Il cammino dell’ uomo timorato è minacciato dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perché egli è il pastore di suo fratello ed il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia ricadrà con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che proveranno ad ammorbare e distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te.” Subito dopo il passo viene ritenuto dal Ciuffoletti come estrapolato dalla Bibbia, anzi senza estrapolato: un passo della bibbia”, con un indice d’appartenenza assai più denso della banale estrapolazione. Ma al Ciuffoletti sarebbe bastata una semplicissima sfogliata per trovare nell’antico testamento sotto il grassetto “Ezechiele 25-32 una serie di numeretti in grassetto seguiti da alcune frasi; ebbene, al numero 17 (in grassetto anche questo, più o meno così “17) si può leggere “Farò su di loro terribili vendette, castighi furiosi, e sapranno che io sono il Signore, quando eseguirò su di loro la vendetta” nella verisione C.E.I.; oppure “eseguirò su di loro grandi vendette, li riprenderò con furore, ed essi conosceranno che io sono il Signore, quando avrò fatto loro sentire la mia vendetta” nella versione Nuova Riveduta; e “Innalzeranno su di te un lamento e ti diranno: -Come sei perita, tu che eri abitata dai principi del mare, la città famosa, che eri così potente in mare? Tu e i tuoi abitanti incutevate terrore a tutti quelli che abitavano lì-nella versione Nuova Diodati.

Non si tratta di anomalo miracolo inverso per cui le parole emanate da dio vengano poi da egli stesso improvvisamente riassorbite. È semplicemente che il passo (re)citato da Samuel L. Jackson in Pulp Fiction non è mai comparso manco di striscio nella bibbia. Ma andiamo, sù, ci può stare: numero zero primo errore, ma tanti auguri alla nuova avventura perché siamo del parere che più si scrive meglio è. Certo, potevo anche limitarmi a fare gli auguri e muto… ma non ce l’ho fatta: il cinema è una cosa seria, mica politica…


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. labouratorio

permalink | inviato da ciromonacella il 3/12/2007 alle 17:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


1 dicembre 2007

lo sciamano non tira lo sciacquone

La condizione ottimale per una nerboruta amministrazione del potere è l’ignoranza del sottoposto. L’uomo infatti, in condizione di indecifrabilità sensoriale o logica, è per natura disposto alla fiducia – ove non fede – verso l’uomo che afferma e a suo modo prova di possedere una rotta, un orientamento. Curioso e allo stesso tempo giustificabile è il fatto che a battersi in favore di una percezione della realtà come indecifrabile magma sia – e sia stato sempre nel corso nella storia – l’uomo che gode dei piaceri della posizione di superiorità a qualsiasi livello la linea della normalità – il pelo dell’acqua – si riscontri. Ad esempio, nelle province remote e nei piccoli borghi (parliamo qui di un livello d’acqua in evidente bassa marea) vige ancora la credenza del malocchio e la relativa capacità di alcune sapienti vecchine di eliminare o contrastarne gli effetti mediante un preciso rituale; è tramite questo rituale che la vecchina si pone in una posizione leggermente ma nettamente rialzata rispetto alla comunità, e da tale posizione, giurando sull’esistenza del malocchio, ottiene quel soprappiù di rispetto e/o audienza. Se ci spostiamo ad un livello d’alta marea, ma proprio dove l’acqua infradicia la carotide, troviamo il culmine della stregoneria, la sola magia che sia sopravvissuta in integro stato alla fatale secca illuminista: la chiesa cattolica e il far da sciamano del prete e del pontefice in testa. Cioè la metamorfosi naturale che dal rispetto o dall'audienza conduce al potere. Ebbene, non è un caso che il pontefice abbia l’ardire di scagliarsi contro l’illuminismo né bisogna farne scalpore. Poiché il processo innescato da quel turbinio di ribellione all’imbalsamazione del cervello in vita ha forzato l’uomo a comprendere che la realtà è decifrabile attraverso leggi fisiche e chimiche in ogni suo aspetto.

La decifrabilità è sottrazione di potere dalle mani del potente.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. enciclica illuminismo spe salvi

permalink | inviato da ciromonacella il 1/12/2007 alle 0:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre        gennaio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
mirada pirata
fantacucina
sport
cinèma
duende
televizione
'O Munaciell'
a lo mejor es un rincòn
Postero
Memorie del Munaciello

VAI A VEDERE

CINEMA

Arriva La Bufera
Zodiac
Manhattan
Zatoichi
l'arte del sogno
Hannibal Lecter
club silencio 1
club silencio 2
inland empire
Hero
NuovoMondo
L'ultimo bacio
spielberg
slevin
domino
sucker free city
amoresperros
prime
broken flowers
a straight story
filologia germanica zombie
volver
codice da vinci
guantanamera
hostel
crash
inside man: la 30° ora
il caimano
la promessa
Babel
Munich
Confessioni di una mente pericolosa
Bregovic
l'amico di famiglia
everything is illuminated
il diavolo veste prada
little miss sunshine
Le vite degli altri
Le conseguenze dell'amore
saturno contro
arthur e il popolo dei minimei
the departed
Crocevia della morte
blood diamond
Come Harry divenne un albero
Vertigo
le avventure acquatiche del capitan Zissou
Il mercante di pietre
Frankenstain Junior
Bobby
New York stories
Apocalypto
Le regole dell'attrazione
I falchi della notte



scrivimi qua:
mooncium@libero.it



da Libmagazine
No Country For Old Men
Sogni E Delitti: to kill or not to kill
Caos Calmo
Irina Palm, vedova delle pippe
Into The Wild
Eastern Promises
La Ragazza Del Lago
Tv-Days
Paranoid Park
L'uovo di natale
Il Beowulf del pc di Zemeckis
Niente è come sembra. L'artista e il pubblico.
Pornografia ed erotismo
Un trip da Don Chisciotte al Dr. Gonzo
Il superomismo di Danny Boyle
La festa del cinema non può accecarci
Planet Terror
Venezia, l'abboffata di ogni Crono
Il buio nell’anima
Il vortice della vita non è così asciutto
Sognando un altro sogno
Il controtempo di Kitano
Flags of our fathers
The Good Shepherd
Morricone, l’omino della musica
Saw 3, so bad
300, la levata dei figli di Serse
Inland Empire
L’ultimo re di Scozia

Clicca qui per
le mie vignette


Blog-roll

Agiamo

Aioros

Alcestis

Alterego

Angolo Di Bolina
Angolo Sbocco
Arciprete

Aronne

Arrabbiato

art.2

Baol

Barbara

Bazar

Blogodot

Bloggerperfetca

Buraku (yoshi)

Ciechielefante
CuncettaMente
Desaparecidos

Diderot

Eco di sirene

Eginone

Espressione

Formamentis

Francesco Nardi

Galatea
Giorgiodasebenico

Heartprocession

Ioguido

Jimmomo

KK

Kulturadimazza

Makia

Malvino
Marcoz

Metilparaben

Miss Welby
NickFalco

Nic Pic
Numerabile

Pasqualedigennaro

Pensatoio

PDN

Poldone
Raccoon

Raissa

Raser

Rip

Sannita

Ugolino

Unaperfettastronza

100e500mhz

         Videos 

Le favolette Dell'Elefantino
  
              clicca sull'immagine


        La Bomba

  
      clicca sull'immagine


       Alta Marea
 

      clicca sull'immagine


    La Rossa in Rosso
  
 
     
clicca sull'immagine 

     Guido Guidacciu
  
  
               clicca sull'immagine!

       God, d'oro
  
               clicca sull'immagine!
         
      Fumettini
    
  Prima parte
Italia-Francia

           clicca sull’immagine!
 


Seconda parte Italia-Francia

       clicca sull’immagine!


    
  
 



Disclaimèr
Parliamoci chiaro. Questo blog non è un albergo né un giornale. Non è una carta, non è giornaliera né qualcosa da mangiare. Questo blog rappresenta l’offesa della tecnica all’uomo, e viceversa. Non è me, non è il munaciello che vi parla, non è me che vi dico, anche perché voi non esistete che in certe vecchie cartoline. Io e  te non esistiamo e, soprattutto, non coincidiamo. Quindi nel caso in cui tu avessi qualche soddisfazione da chiedermi per cose che ho detto o fatto a te o a qualsiasi tua parente di gradevole aspetto, non hai che da dadà darmi appuntamento domattina all’alba – facciamo alle cinque che prima delle cinque la gallina non fa l’uovo e posso mai duellare a stomaco vuoto? – dietro la chiesa abbattuta e sconsolata. Oppure mi chiedi con urgente violenza di rimuovere, ed io, che so intendere senza mercanteggiare, rimuorrò.

Stesso discorso vale per le immagini, le foto, e soprattutto per le cose che non capisci. E per quelle che non capisco io. Stesso discorso non vale invece per le sparatelle dei commentatori. Quindi altro discorso:



 

Technorati Profile

CERCA